PROGRAMMA

Mostra altro

DOMENICA 27 maggio

ore 10.00 - Polo Reale (piazzetta Reale - Torino)
Visita museale tematica
"LE COLLEZIONI DI MADAME PUTANÈ"
a cura di Babi

Eugenio di Savoia è stato senza dubbio uno degli uomini d'arme più capaci dell'Età Moderna. A lui si deve la salvezza dell'Europa dall'invasione ottomana e del Piemonte da quella francese. Ma cosa si nasconde sotto la sua armatura? "Madame Putanè", come si era soliti chiamarlo a Versailles o alla corte viennese: un uomo totalmente dedito ai piaceri omosessuali, prima come amante e poi come mecenate di giovani e bellissimi uomini. 

La Galleria Sabauda di Torino conserva parte consistente del suo patrimonio artistico che sarà pretesto per una visita singolare, a cavallo tra storia dell'arte, storia e curiosità. 

Costo: 3 euro (a cui si deve aggiungere il biglietto del museo o la tessera TorinoMusei)

L'accesso è riservato ai possessori di tessera Babi: è possibile sottoscrivere la tessera annuale (5,00 €) o la tessera temporanea valida fino al 2 giugno (1,00 €).

ore 14.30 - Polo del 900 (via del Carmine, 14 - Torino)
Reading poetico
"POETI NASCOSTI: DIRITTI NEGATI ALL'AMORE"
con Marvi del Pozzo, Anna Abate e Walter Revello
in collaborazione con Museo Diffuso

La poetessa Marvi del Pozzo ci accompagnerà alla scoperta di due grandi voce della poesia novecentesca: Kostantinos Kavafis e Sandro Penna, voci forti, dirompenti, che hanno fatto del loro bisogno d'amore il motore di un'energia travolgente, alla ricerca di poesia e libertà. Li confronteremo con le grandi voci femminili della poesia araba e ebraica contemporenee, per guardare al domani con occhi pieni di speranza. 

Marvi del Pozzo

Docente di Letteratura italiana e Storia negli Istituti Superiori di II grado, si occupa da sempre di poesia classica e contemporanea. Ha scritto, tra le raccolte più recenti: "Esserci e Riconoscersi" (2017), "Immagini ed Immaginazione" (2015), "Pietre nel tempo" (2014), "La bacchetta del rabdomante" (2013), "Morgana e Melusina" (2011). 

Anna Abate

Attrice e autrice teatrale, ha all'attivo decine di spettacoli e di reading, durante i quali ha dato voce a personaggi differenti, con particolare attenzione per quelle donne in bilico, alla ricerca della propria identità a qualunque costo. 

Costo: libero e gratuito

ore 16.00 - Polo del 900 (via del Carmine, 14 - Torino)
Evento Speciale
"ESSERE EBREO, ITALIANO E OMOSESSUALE"
Con Sarah Kaminski e Serafino Marco Fiammelli
Introduce Guido Vaglio Laurin
in collaborazione con Museo Diffuso della Resistenza

In occasione degli 80 anni dall'emanazione delle Leggi Razziali, Babi, in collaborazione con il Museo diffuso della Resistenza, della deportazione, della guerra, dei diritti e della libertà, dedica un momento di confronto e dibattito sul concetto di identità ebraica nel contesto della cultura italiana, dal 1938 ad oggi, con una particolare attenzione per la poco nota comunità ebraica LGBT. 

Introdotti da Guido Vaglio, direttore del Museo diffuso, dialogano con noi Sarah Kaminski e Serafino Marco Fiammelli: un'occasione unica per aprire uno spiraglio su una delle realtà più interessanti del contesto italiano. 

Sarah Kaminski

Laureata in Letteratura Comparata e Storia dell’Arte presso l’Università di Tel Aviv e specializzata in Didattica della Shoah presso “The School of Yad Vashem Institute” di Gerusalemme, da più di vent’anni risiede in Italia, dove è docente di Ebraico Moderno presso l’Università degli Studi di Torino. Consulente culturale dell’ambasciata di Israele in Italia, collabora attivamente con istituzioni scolastiche, istituti storici e associazioni culturali. Dal 2001 è presidente del Laboratorio Interculturale Da’at, con cui conduce progetti didattici e corsi di formazione agli insegnanti sulle realtà di Israele e su cultura e tradizioni ebraiche. Dal 2006 collabora alla gestione di attività culturali organizzati dalla Comunità Ebraica di Torino. Numerose le sue pubblicazioni in qualità di traduttrice per cui ha vinto anche nel 1995 il Premio dell’Institute for the Translation of Hebrew Literature, (ISRAELE) per la miglior traduzione dall’ebraico in italiano. 

Serafino Marco Fiammelli

Luogotenente dell’Esercito italiano, è tra i fondatori di Magen David Keshet Italia (MDKI), il primo gruppo di ebrei Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali, transgender) nel nostro Paese. MDKI (Keshet  = arcobaleno) è nato ufficialmente il primo luglio 2016 a Roma e riunisce per lo più iscritti alla Comunità ebraica di Roma, ma anche ad altre comunità italiane e alla comunità riformata Beth Hillel, di cui lo stesso Marco è cofondatore. Per essere aggiornati sulle attività del gruppo, è possibile consultare la pagina Facebook Magen David Keshet Italia - Lgbt Jews Group, oppure scrivere a magen.david.keshet@gmail.com.

Guido Vaglio Laurin

Storico di formazione, funzionario della Città di Torino; ricopre l’incarico di Direttore dell’Associazione Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino dal 2006. Ha lavorato nel campo della didattica museale; del coordinamento e della realizzazione di mostre temporanee; della progettazione e della gestione di musei. Si è occupato di politiche culturali, di progetti culturali internazionali; di progettazione e organizzazione di eventi culturali. Ha partecipato a convegni e altre occasioni formative, in ambito nazionale e internazionale. Ha collaborato con agenzie formative come docente, tenendo corsi relativi alla museografia, alla museologia e alla normativa italiana in questo campo. Ha curato l’edizione di cataloghi e volumi di atti di convegni e pubblicato contributi relativi all’esposizione, ai musei, alla rappresentazione museale della memoria storica del XX secolo, alla memorialistica della deportazione dall’Italia.

Costo: libero e gratuito

ore 21.00 - Maison Babi (corso Cincinnato, 115/b - Torino)
Teatro
"CRISTINA CRISTINAE"
"COLAZIONE PRANZO MERENDA CENA"
a cura di Babi
In scena: Elisabetta Genero e Walter Revello
Due atti unici di Walter Revello, presentati in anteprima assoluta. 
In "Cristina Cristinae" Elisabetta Genero ci racconta di una donna in bilico tra la sua quotidianità sempre troppo controllata e la necessità di dare sfogo a se stessa. Più che quarantenne, Cristina si trova senza lavoro e con una quantità di tempo libero alla quel non è abituata. Dovrà prendersi cura di sè, per forza, di una casa troppo vuota, di una colazione da fare, della voglia di non uscire. Ma come sempre quando ci si trova da soli con se stessi, sono i ricordi del passato che fanno capolino: la giovinezza, una madre ipercritica, una padre distrattamente gentile e un'amica, Cristina anche lei, che forse solo amica non è stata. Anzi, senza forse.
Un'indagine nell'animo umano, in un lesbismo celato con cui la protagonista non ha mai voluto far i conti. 
"Colazione pranzo merenda cena" è una narrazione esagerata, fuori contesto, di un uomo che uomo non è più: Francesco è sempre stato una femminuccia nel suo corpo da maschietto, ed è per questo che crescendo ha scelto parrucca, vestiti, tacchi e si è trasformato nella vera idea di sè. Lo incontriamo nei quattro momenti di una sua giornata, alla ricerca di una quotidianità forza, esagerata. Chi è la donna che è diventato e, soprattutto, chi sarebbe voluta essere. Perchè Amanda, in fondo, ha solo bisogno di respirare. 
Al termine degli spettacoli, l'autore sarà a disposizione per confrontarsi sui temi trattati.

Costo: 5 euro

L'accesso è riservato ai possessori di tessera Babi: è possibile sottoscrivere la tessera annuale (5,00 €) o la tessera temporanea valida fino al 2 giugno (1,00 €).

Libere Gabbie - LGBTQI project

a cura di Babi

Associazione di Promozione Sociale Babi

via Alberto Nota, 7 - Torino

 

mail: liberegabbie.babi@gmail.com

segreteria.babi@gmail.com

www.ilbabi.it

Tel.: +39.351.8150719

© 2018 by BABI - associazione di promozione sociale

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now